Sudamina e miliaria rubra, cosa sono e come si curano

Sudamina e miliaria rubra sono problemi ricorrenti sulla pelle dei bambini in estate.

Il caldo favorisce la comparsa improvvisa di arrossamenti e bollicine sulla pelle del bambino, facendoci pensare ai primi sintomi di una malattia esantematica. Può trattarsi invece delle conseguenze della sudorazione  eccessiva.

sudamina e miliaria rubra compaiono soprattutto d'estate
immagine da Office
Di per sé il sudore è qualcosa di positivo perché aiuta l’organismo ad abbassare la temperatura corporea tramite l’evaporazione. Nelle prime settimane di vita i bambini sudano poco perché la loro termoregolazione non è sufficiente. Di conseguenza non andrebbero coperti molto, contrariamente a quanto si tende a fare di solito per istinto protettivo: con l’esperienza ho visto anch’io che se da piccolo avessi coperto meno mio figlio  gli avrei risparmiato (e mi sarei risparmiata) tante notti agitate.
Crescendo può verificarsi la situazione opposta, cioè grandi sudate con il caldo. Il sudore però può avere un effetto irritante sulla pelle, che andrebbe lavata frequentemente per evitare macerazioni o proliferazione batterica.
Quando la sudorazione è eccessiva e prolungata, come appunto d’estate, i dotti sudoripari possono ostruirsi e causare l’eruzioni di piccoli brufoli sulla pelle: è allora che si parla di sudamina (detta anche miliaria cristallina, perchè il brufolo ha l’aspetto di un piccolo seme di miglio, milium in latino) e miliaria rubra.
 
La sudamina è costituita da piccole bollicine di circa 2 mm. di diametro contenenti un liquido chiaro, causate dall’ostruzione dei dotti sudoripari. Si concentra soprattutto al tronco.
La miliaria rubra è formata da piccoli rigonfiamenti di colore rosso, separati tra loro, che compaiono nelle zone di attrito cioè alle ascelle, all’inguine, tra i glutei, all’interno del gomito o nella zona posteriore del ginocchio. A volte possono formarsi anche piccole vesciche grandi al massimo 3 mm.
Per lenire la pelle arrossata da sudamina e miliaria rubra è utile:
  • fare bagnetti con detergenti ultra-delicati (la mia pediatra in caso di problemi cutanei mi consiglia l’amido di riso sciolto nell’acqua e nient’altro)
  • asciugare bene la pelle con un asciugamani pulito tamponandola accuratamente senza sfregare
  • evitare borotalco per non ostruire i pori
  • vestire il bambino con indumenti in tessuto naturale, comodi e non stretti.
Naturalmente questo post non intende sostituire il pediatra o fornire pareri di competenza medica, in caso di necessità consultate il vostro pediatra di fiducia!