A Londra con i bambini: i dinosauri del National History Museum

 

A Londra con i bambini ci si può divertire anche dando la caccia ai giganteschi dinosauri che hanno dominato la Terra nelle ere passate visitando il Natural History Museum: la meta principale del nostro 6enne dopo che per mesi ha fantasticato di dinosauri, estinzione, carnivori, erbivori e paleontologia ad uso dei bambini.

Le imponenti gallerie del museo mostrano attraverso migliaia di reperti il cammino evolutivo delle diverse specie animali e vegetali e le trasformazioni incessanti del pianeta.

Il gigantesco diplodocus nella hall del National History Museum

Ci abbiamo passato due mezze giornate su poco più di tre giorni, tra scolaresche in divisa, bambini accaldati, gridolini emozionati e risate isteriche di fronte al T-Rex animato o ai giganteschi resti fossili. E’ così che mio marito e io siamo regrediti in modalità 6enni, non prima però di aver messo in tasca al bimbo un bigliettino con i nostri numeri di cellulare in caso di smarrimento, tanta era la ressa (“I’m lost, please call…”). Credo che qualche genitore sia tornato a casa con il bambino sbagliato, come succede a volte con le sciarpe o gli ombrelli. Meglio evitare il sabato e la domenica.

google maps

da Google Maps

 

Cose utili da sapere se si visita il museo con i bambini:

  • l’ingresso al museo è gratuito, mentre si paga un biglietto per le mostre temporanee
  • l’ingresso da Exhibition Road è facilitato ai passeggini, ammessi tranne che sulla scala mobile (se necessario possono essere lasciati al guardaroba)
  • all’interno del museo sono presenti bar e ristorante nei quali è possibile trovare piatti vegetariani, senza latticini o senza glutine, e una zona per pranzare al sacco
  • ai bar e al ristorante sono disponibili alcuni seggioloni
  • per i bambini fino a 7 anni è possibile prendere in prestito un kit da esploratore-paleontologo rivolgendosi (tutti i giorni dalle 10 alle 17) allo sportello delle informazioni nella hall centrale. Nel kit è presente il caschetto da esploratore, un binocolo, kit per disegnare e una guida per l’adulto che accompagna il bambino
  • una volta al mese è possibile dormire al museo! Bambini tra i 7 e gli 11 anni, portandosi dietro sacco a pelo e spazzolino da denti, possono passare una notte indimenticabile tra i dinosauri (tutti i dettagli qui).
  • i bambini più piccoli o impressionabili potrebbero spaventarsi alla vista del Tirannosauro-robot molto realistico (zona Blu) o dei resti fossili di umanoidi (zona Verde)
  • sul sito del museo si trovano tutte le informazioni utili per la visita (in inglese)

natural history museum

I bambini possono liberamente usare i tanti dispositivi meccanici o elettronici che permettono di fare esperienza diretta di quello che stanno vedendo: come si muoveva un dinosauro, com’è fatta la zampa del cavallo, quante volte bisogna moltiplicare il proprio peso per pesare come una balena, come camminava un dinosauro, come è fatto un ragno e molti altri…

Un museo a misura di bambino, in tutto e per tutto. Dopo la visita al museo si può proseguire verso i vicini Kensington Gardens per giocare al Diana Memorial Playground (vedi il mio post).

 

Come si muove la zampa di un equino?

Come si muove la zampa di un equino?

 

La bilancia calcola quanti 6enni servono per fare una balena

 

La scala mobile che porta alla zona Rossa, dedicata all’origine del pianeta e alle sue incessanti trasformazioni nel tempo

 

4 Comments on A Londra con i bambini: i dinosauri del National History Museum

  1. barbaramou
    29/05/2013 at 14:32 (1 year ago)

    grazie mille, meraviglia.. sto aspettando che pietro cresca per portarlo, non vedo l’ora!
    grazie!

    Reply
  2. Caterina
    01/06/2013 at 17:58 (1 year ago)

    Tante volte a Londra e mai andata al museo di Storia naturale!!!! Che vergogna ma soprattutto che perdita… prossima volta visita garantita… anzi potrebbe proprio essere una scusa per tornarci!!!

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>